menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lello Analfino sul palco del Palamoncada

Lello Analfino sul palco del Palamoncada

L'urlo benefico del PalaMoncada, grande successo per il concerto "Extra"

L'evento ha richiamato oltre 1300 persone, l'evento di beneficenza è stato un successo annunciato. Lello Analfino e compagni hanno tenuto il palcoscenico per circa due ore

Grande successo, ieri sera, al PalaMoncada per il concerto "Extra, artisti uniti per Lampedusa". Hanno risposto in massa e applaudito di conseguenza, gli ospiti del "concertone" di beneficenza.

L'evento, presentato dal catanese Salvo La Rosa, ha visto sul palco in primis l'organizzatore e promotore della serata, Lello Analfino. Insieme a lui i vari Qbeta, Erica Mou, Mario Incudine e Roy Paci.

E' stata una serata piena di sorrisi, note e significati, il leader dei Tinturia, vero mattatore dell'evento, ha voluto ricordare con la musica la strage del 3 ottobre a Lampedusa. "Non si può e non si deve morire in questo modo - ha detto Lello Analfino - le vite umane vanno custodite. Nessuno - afferma Analfino - deve essere chiamato clandestino, tutti noi dobbiamo avere un'identità".

Sul palco del PalaMoncada, si sono esibiti anche l'ex leader dei Sugarfree, Matteo Amantia Scuderi, e il trio palermitano delle Iene, le Malerbe. L'incasso della serata è stato devoluto tutto quanto in beneficenza. "L'urlo" di Agrigento spera di arrivare fin dove la speranza ha lasciato spazio alla disperazione. Agrigento ed i suoi artisti uniti per Lampedusa, dicono stop alla "carneficina" nel canale di Sicilia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento