Venerdì, 19 Luglio 2024
La manifestazione

Pmi day 2023: grande partecipazione in Sicilia all'incontro tra giovani e imprese

L’iniziativa, giunta alla quattordicesima edizione, prosegue il suo trend di crescita. Baroni: "Libertà per un presente e un futuro sostenibile"

Successo di partecipazione al Pmi Day 2023: l’iniziativa, giunta alla quattordicesima edizione, prosegue il suo trend di crescita. Al via oggi la Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese, organizzata da Piccola Industria di Confindustria Sicilia insieme a Confindustria Catania, Confindustria Siracusa e Sicindustria con una serie di iniziative in simultanea in tutta la Sicilia. Circa 1000 studenti partecipanti: numeri che confermano un successo in costante crescita. 

Al centro, ancora una volta, l’impegno delle imprese nel raccontarsi ai giovani attraverso incontri e visite guidate in azienda che coinvolgono, oltre agli studenti, anche insegnanti, famiglie, istituzioni locali e stampa. Un importante momento di confronto in cui le imprese riaffermano il loro ruolo di attore sociale sul territorio, soprattutto alla luce dell’enorme gap di competenze e figure professionali tecnico-scientifiche che affligge il Paese. Dal 2010, anno di nascita della manifestazione, le Pmi di Confindustria hanno aperto le loro porte complessivamente a oltre 500 mila ragazzi in Italia.

L’edizione 2023 ha come focus la “libertà”, quale presupposto per realizzare le proprie aspirazioni contribuendo a generare benessere collettivo, come leva per la ricerca, per l’innovazione e per la crescita economica. Libertà che si accompagna al senso di responsabilità e al rispetto verso gli altri e verso il bene comune e all’affermazione dei valori della convivenza civile, di cui la scuola e l’impresa sono presidi fondamentali. A partire dal 2021 la manifestazione ha ottenuto il patrocinio del Ministero dell’Istruzione e del Merito e della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

PmiDay 2023-2
PmiDay 2023-2

L’impronta internazionale della manifestazione è confermata, per il sesto anno consecutivo, dal patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Il presidente di Piccola Industria di Confindustria Sicilia, Sebastiano Bongiovanni: “Ai Pmi Day tante le aziende e gli studenti presenti, che ringraziamo per la partecipazione, il tema di quest’anno è la libertà nelle sue varie articolazioni. Agli studenti è stato trasferito il messaggio che il sapere, le competenze e la cultura rendono le persone libere. Per le imprese la libertà è strettamente correlata alla possibilità di operare per sviluppare il proprio business.  "Il messaggio che mandiamo ai giovani è che i risultati si ottengono con l'impegno e le competenze".

“La libertà, oggi più che mai, è un valore di cui avere maggiore consapevolezza e verso cui rinnovare l’impegno proprio perché profondamente minato dalla grande instabilità e dai conflitti che coinvolgono Ucraina e Medio Oriente – ha commentato il presidente della Piccola Industria di Confindustria Giovanni Baroni. “E’ il motore propulsore del presente e del futuro socialmente sostenibile, base imprescindibile della cultura d’impresa. E’ una precondizione stessa del fare impresa: solo dove c’è libertà è possibile sviluppare concorrenza e competitività. Dobbiamo insegnare ai ragazzi a non darla per scontata e a considerarla uno spazio che si conquista ma che si può e si deve ampliare. La libertà va respirata fin da piccoli, è l’ossigeno con cui le nuove generazioni devono crescere e formarsi. I giovani sono liberi per definizione e l’impresa è pronta a sostenerli affinché la loro libertà e la loro unicità possa dispiegarsi appieno attraverso lo studio, le competenze e la costruzione di un percorso professionale di successo e soddisfazione”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pmi day 2023: grande partecipazione in Sicilia all'incontro tra giovani e imprese
AgrigentoNotizie è in caricamento