rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Economia

Niente più crediti e debiti fra Comune e Gesa Ag2: c'è l'accordo

La società d’ambito “Gesa Ag2” dovrà corrispondere – per effetto dell’accordo – al Municipio della città dei Templi, in un’unica soluzione entro il 16 aprile, la somma di 847.298,98 euro

C’è l’accordo. Fra il Comune di Agrigento e la società “Gesa Ag2”, che è in liquidazione dal dicembre del 2016, non ci saranno più crediti e debiti. S’è dato, infatti, corso ad uno schema di accordo per l’estinzione delle rispettive partite di credito/debito. La società d’ambito “Gesa Ag2” dovrà corrispondere – per effetto dell’accordo – al Municipio della città dei Templi, in un’unica soluzione entro il 16 aprile, la somma di 847.298,98 euro. Soldi che dovranno essere versati a titolo di eccedenza rispetto a quanto addebitato dal Comune. Soldi che comprendono il costo del personale destinato al Comune di Agrigento per i servizi di igiene ambientale, in parte oggetto di contestazione – da parte del Municipio di Agrigento – a tutt’oggi pendente davanti al Cga. Per effetto della compensazione i debiti del Comune, relativi alle fatture emesse dalla “Gesa Ag2” a partire dal 2013 al 2015, per l’importo di 2.395.592,14 euro, saranno considerati – in regime di split payment – come pagati da parte e riscossi dall’altra.

Il Municipio di Agrigento, a fine dello scorso anno, ha del resto pagato 1.740.163,13 euro: l’ultima rata del piano di rientro. E’ stato convenuto, inoltre, che l’importo di 1.878.861,11 euro – relativo all’intervento effettuato dal commissario delegato per l’emergenza rifiuti in Sicilia sarà rimborsato direttamente dalla Gesa alla Regione Siciliana.

“Non è certamente un miracolo, ma è una azione di risanamento – ha commentato, ieri, soddisfatto, il sindaco di Agrigento Lillo Firetto - . Il Comune di Agrigento ha finalmente azzerato tutti i suoi debiti con l’Ato Ag2 e vi è anzi una eccedenza che dovrà incassare”.

Non significa, naturalmente, che i debiti del Municipio si siano estinti tutti: il deficit resta, infatti, più che pesante: 32 milioni di euro. Continua a rischiare il dissesto finanziario, certo, ma è in corso un’opera di ristrutturazione e armonizzazione finanziaria. Per intanto, però, fra piani di rientri e opere di compensazione, non ci sono più debiti, per la gestione dei rifiuti, con la “Gesa Ag2”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente più crediti e debiti fra Comune e Gesa Ag2: c'è l'accordo

AgrigentoNotizie è in caricamento