Ambulanti abusivi e merce contraffatta, scatta il blitz: immigrati in fuga

Sequestrate decine e decine di borse e scarpe di note griffe, palesemente false

(foto ARCHIVIO)

E’ stato un blitz studiato a tavolino. Non appena gli extracomunitari – senegalesi per la maggior parte – hanno steso le lenzuola e hanno iniziato a sistemare tutta la merce con i marchi rigorosamente contraffatti che volevano mettere in vendita, gli agenti della polizia municipale sono entrati in azione. E’ accaduto ieri mattina tra Porta di Ponte e via Gioeni. Come sempre accade in casi di questo genere, si è innescato il fuggi fuggi generale dei venditori ambulanti abusivi che hanno abbandonato tutta la merce che era pronta per le compravendite. I vigili urbani hanno, dunque, sequestrato decine e decine di borse e scarpe di note griffe, palesemente false.

Non è la prima volta che avviene. E certamente non sarà neanche l’ultima. Periodicamente anche la polizia municipale di Agrigento prova a frenare il dilagare dell’abusivismo commerciale. Accade fra Porta di Ponte e via Gioeni, appunto, ma anche al viale Della Vittoria e sul lungomare di San Leone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento