Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Vaccini antiCovid, le dosi ci sono ma mancano i pazienti: in tanti disertano gli hub

Coperto ad oggi solo il 61% circa degli abitanti della provincia con almeno la prima dose

Le dosi ci sono, ma a scendere in modo significativo è il numero di coloro che si recano presso gli hub per le vaccinazioni. A lanciare l'allarme nel corso del consueto punto settimanale sulla situazione della lotta al Covid-19 in provincia di Agrigento è il commissario dell'Asp Mario Zappia.

Secondo il manager, infatti, nonostante gli open day, il ritmo a cui procedono le vaccinazioni è calato, con una copertura che è comunque oggi al 61% dell'intero territorio provinciale. Una prospettiva abbastanza rassicurante se si pensa, comunque, che l'Azienda grazie ad una recente circolare della Regione, sta dando il via alle vaccinazioni sui luoghi di lavoro e anche all'interno dei comuni, un'attività questa che l'Asp condurrà insieme ai medici di famiglia.

Andando ai dati comune per comune forniti dall'Asp della percentuale di residenti che ha ricevuto almeno la prima dose del vaccino, troviamo a primeggiare in provincia Comitini, con il 73,2%. Seguono Lucca Sicula, con il 70,8 e Sciacca, al 70.4%, il dato più alto tra i centri di grandi dimensioni del territorio, dato che Agrigento si ferma al 59,6% e Canicattì e Licata seguono in coda ai dati provinciali con, rispettivamente, 48.2 e 48%.

Poco, pochissimo,soprattutto se si pensa che nella parte bassa di questa classifica si trovano tutti i centri in cui il Covid-19 ha colpito più duramente almeno per numero di contagi: a Palma di Montechiaro, ad esempio, oggi solo il 51,6% ha ricevuto almeno la prima dose di vaccino.

Chiudono la classifica Montevago, al 47,6%; Menfi, al 44,6% e Ravanusa, che ha il peggior dato della provincia e solo il 44% di residenti già vaccinati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini antiCovid, le dosi ci sono ma mancano i pazienti: in tanti disertano gli hub

AgrigentoNotizie è in caricamento