L'umido resta per strada, il Comune: "Adesso basta, sanzioniamo l'impresa dei rifiuti"

Pugno duro del sindaco e dell'assessore dopo l'ennesimo disservizio: "Non ci è stato neppure comunicato che i mastelli non sarebbero stati svuotati"

Il sindaco Lillo Firetto e l'assessore all'Ecologia, Nello Hamel, hanno disposto l'applicazione di una sanzione all' impresa che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti per la mancata raccolta dell'umido nella frazione di Fontanelle e in alcune altre vie della città.

"La RTI, tra l'altro, ha omesso di comunicare questa circostanza agli uffici del Settore Ecologia - spiega il Comune con una nota del proprio ufficio stampa - non consentendo di adottare interventi preventivi per evitare il disagio delle utenze non servite".

Per Firetto e Hamel "non è assolutamente ammissibile che le carenze organizzative e la mancanza di coordinamento tra le imprese che gestiscono l'appalto si debbano tradurre in situazioni di gravissimo disagio per l'utenza e di danno per l'ambiente". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento