rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Menfi

Barche sequestrate per liberare la banchina, al molo ne restano solo sei

La bonifica del posto verrà resa possibile entro fine agosto. Questi i tempi che la stessa Guardia costiera ha ipotizzato

Un mese fa, le barche sequestrate a Menfi, erano state 101. Circa un mese fa, con un provvedimento del giudice del tribunale di Sciacca su richiesta della Procura della Repubblica, al molo di ponente di Porto Palo, i natanti erano stati tutti sequestrati. Ad oggi, rispetto a quel provvedimento, sono rimaste appena sei barche nella banchina del porto. Per quasi tutte le imbarcazioni, secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, si è proceduto al dissequestro ed all’identificazione dei proprietari. Per le barche ormeggiate, in tutto sono sei, servirà ancora qualche giorno. Infatti se nessuno dei proprietari si presenterà al Circomare di Sciacca, verranno rimosse e custodite con delle spese a carico dei proprietari. La bonifica del posto verrà resa possibile entro fine agosto. Questi i tempi che la stessa Guardia costiera ha ipotizzato.

L'operazione

La Guardia costiera e i carabinieri di Sciacca hanno eseguito il decreto di sequestro preventivo - emesso dal tribunale di Sciacca su richiesta della Procura - dell'intero tratto della banchina di Ponente del porto di Porto Palo di Menfi, esteso per 330 metri circa. Il provvedimento ha interessato anche lo specchio acqueo antistante e una ottantina di imbarcazioni da diporto, con i propri corpi morti, ormeggiate illecitamente. I reati contestati sono: invasione arbitraria ai fini dell'occupazione di uno spazio di demanio marittimo, occupazione abusiva di demanio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barche sequestrate per liberare la banchina, al molo ne restano solo sei

AgrigentoNotizie è in caricamento