rotate-mobile
Cronaca

"Uccise la compagna e non paga mantenimento alla figlia", nuovi guai per Rotolo

Il carabiniere condannato per l'omicidio di Antonella Alfano è stato denunciato per violazione degli obblighi di assistenza

Condannato definitivamente con l'accusa di avere ucciso la compagna, rimedia una denuncia per non avere adempiuto agli obblighi di mantenimento nei confronti della loro figlia. Nuovi guai giudiziari per il carabiniere Salvatore Rotolo che sta scontando una condanna a 18 anni di reclusione per l'accusa di avere ucciso la commessa Antonella Alfano, madre di sua figlia.

Lo riporta il quotidiano La Sicilia. Rotolo, 44 anni, fu arrestato quattro mesi dopo l'omicidio della compagna, avvenuto il 5 febbraio del 2011. Il militare, dopo avere strangolato la donna, secondo quanto ha accertato il processo, ha simulato un incidente stradale. Il cadavere, al quale avrebbe dato fuoco insieme all'auto per realizzare la messinscena, fu trovato nel boschetto dopo la via Papa Luciani. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Uccise la compagna e non paga mantenimento alla figlia", nuovi guai per Rotolo

AgrigentoNotizie è in caricamento