I cacciatori vincono contro il Comune: annullato pagamento per il rilascio del tesserino

Era stato indicato un costo di 10 euro lo scorso anno, adesso il Municipio ha dovuto fare marcia indietro

(foto ARCHIVIO)

Dieci euro per il rilascio del tesserino venatorio? Il Comune di Agrigento fa marcia indietro dopo le contestazioni dei cacciatori. Il provvedimento è stato firmato dagli uffici comunali andando di fatto ad annullare un vero e proprio tariffario che era stato approvato dagli uffici comunali su indicazione dell'Amministrazione comunale. Un documento, quello, che prevedeva una lunga serie di costi per ogni tipo di certificato rilasciato dal settore Attività Produttive settore tra cui appunto una somma per il tesserino necessario per effettuare l'attività di caccia.

Le doppiette tornano a sparare, torna la caccia: polemica sulla "pre apertura"

Questo, ha formalmente contestato l'Unione associazioni venatorie siciliane Unavest, in contraddizione con la legge regionale 33 del 1997, la quale prevede che il rilascio del tesserino sia gratuito. Così è stata revocata la determinazione sindacale che stabiliva i costi, ritenendo la stessa "non conforme a quanto espressamente previsto" dalla normativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento