menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Favara, deve scontare sette anni per rissa e tentato omicidio: arrestato

La vittima era stata sottoposta ad un intervento chirurgico in ospedale. I successivi accertamenti condotti dai carabinieri avevano consentito di identificare Giuseppe Stagno, 47enne del luogo, quale autore dell'aggressione

I carabinieri della Tenenza di Favara hanno arrestato un uomo in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Agrigento – Ufficio Esecuzioni Penali. Si tratta di Giuseppe Stagno, 47enne, già noto alle forze dell'ordine, che deve scontare sette anni e due mesi di reclusione per tentato omicidio e rissa. I fatti risalgono al giugno 2010, quando a Favara un fruttivendolo era stato colpito all’addome con un coltello da parte di una persona poi identificata dai carabinieri in Giuseppe Stagno, subito dopo l’evento rintracciato ed arrestato.

La vittima per le lesioni subite era stata sottoposta ad un intervento chirurgico in ospedale. I successivi accertamenti condotti dai militari dell’Arma avevano anche consentito di identificare altri quattro soggetti coinvolti nella rissa dalla quale era scaturito l’accoltellamento per interessi immobiliari tra i contendenti.

Stagno, dopo le preliminari formalità di rito nella Tenenza dei carabinieri di Favara, è stato associato al carcere di contrada Petrusa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento