menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stabilizzazione precari, dopo l'assemblea resta lo stato di agitazione

L'incontro era stato convocato da Cgil Fp, Uil Fpl e Silpol, l'amministrazione ha rimandato tutto all'approvazione dei bilanci 2017/2018/2019. Critici i sindacati

Si è conclusa con un "nulla di fatto" l'assemblea dei lavoratori proclamata ieri dai sindacati Cgil Fp, Uil Fpl e Silpol al Comune di Agrigento per discutere della mancata stabilizzazione del personale precario. Le procedure, infatti, sono sostanzialmente bloccate da alcuni anni e le sigle fanno oggi "pressing" sul Municipio perché quel cammino, avviato negli anni dell'amministrazione Zambuto possa riprendere.

Stabilizzazione dei precari, ecco tutti i passi che il Comune dovrà muovere 

Il sindaco Lillo Firetto, presente all'incontro, ha ribadito che il Comune sta facendo la sua parte, approvando, ad esempio, il regolamento delle stabilizzazioni, ma è ad oggi bloccato dal ritardo nell'approvazione degli strumenti finanziari. All'appello mancano infatti ad oggi i bilanci consuntivi 2017 e 2018, i relativi bilanci "consolidati" e anche il previsionale 2019. 

La Giunta approva il regolamento per le assunzioni 

I sindacati, nel ribadire del permanere dello stato di agitazione hanno comunque sollecitato l'Amministrazione a fare la propria parte per una celere soluzione della vicenda, dando finalmente serenità a circa 180 lavoratori che attendono ormai da anni un posto a tempo indeterminato.

Stabilizzazione dei precari a rischio, i sindacati convocano un'assemblea

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Gioca 10 euro e ne vince 2milioni: caccia al fortunato di Cattolica Eraclea

  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento