"Spaccio di cocaina", Tarallo condannato a sei mesi di reclusione

In primo grado, il giudice del tribunale di Agrigento Alessandra Vella aveva pronunciato una sentenza con una pena di un anno e sei mesi

La Corte di Cassazione ha condannato a 6 mesi di reclusione e mille euro di multa Giovanni Tarallo, presunto capo della famiglia mafiosa di Santa Elisabetta. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. La condanna è arrivata per spaccio di cocaina. In primo grado, il giudice del tribunale di Agrigento Alessandra Vella aveva condannato Tarallo ad un anno e sei mesi di reclusione. La Corte d'Appello ha poi ridotto la pena in sei mesi. 

Tarallo è stato condannato, anche in questo caso in via definitiva, a 15 anni di reclusione nel processo per mafia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento