Uil pensionati, Spi Cgil e Fnp-Cisl: sit in davanti la prefettura di Agrigento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Sit-in dei pensionati, questa mattina, ad Agrigento di Uil pensionati, Spi Cgil e Fnp-Cisl davanti la prefettura di Agrigento.  

"Anche Agrigento ha voluto far sentire la propria voce - dice Giovanni Miceli della Uil pensionati - Abbiamo voluto dire al Prefetto che si deve fare portavoce verso il Governo Nazionale delle giuste richieste dei pensionati. Occorre dare loro dignità, perché lo meritano, una rivalutazione totale e «non la beffa di 50 centesimi al mese» per gli assegni fra 1.500 e 2.00 euro lordi al mese e l’allargamento della platea a cui viene riconosciuta la 14esima introdotta da Prodi".

"Questo sit in è servito - dice il segretario provinciale Gero Acquisto - per cercare di smuovere le acque verso il Governo nazionale. Proprio per questo motivo abbiamo voluto incontrare il Prefetto, massimo rappresentante dello Stato in provincia di Agrigento, perché si faccia portavoce dei diritti, spesso e volentieri calpestati, delle categorie più disagiate, primo fra tutti quella degli anziani".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento