Solidarietà al piccolo Salvatore, fondi anche dai margheritesi d'America

Adesso le donazioni servono per ricostituire il gregge di proprietà della famiglia, oggetto di un furto nei mesi scorsi

Non si arresta il vero e proprio "fiume" di solidarietà nei confronti del piccolo Salvatore Montalbano, al quale sono arrivate  alcune donazioni anche da un piccolo comune della Liguria e dalla comunità margheritese d’America. Somme che adesso serviranno a far crescere il gregge di pecore che è l'unico strumento di sostentamento della famiglia del bimbo, affetto da una grave malattia e oggi ricoverato al "Gaslini" di Genova.  Ad oggi, fanno sapere i volontari, il numero degli animali acquistati è giunto a quasi 70, che è la soglia prefissata. Gli animali, come si ricorderà, vennero rubati alcuni mesi fa. A contribuire sono stati i volontari del settore antincendio boschivo del Comune di Bogliasco assieme alla società operaia cattolica San Tarciso, comune in provincia di Genova. 

Affetto da una grave malattia, raccolta fondi per pagare le cure del piccolo Salvatore

Una raccolta fondi è stata avviata anche in America, dove il chirurgo Frank Monteleone, presidente del circolo margheritese degli emigrati  sta raccogliendo fondi tra i margheritesi d'oltre oceano: le donazioni hanno già raggiunto i tre mila dollari.

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento