rotate-mobile
Cronaca

“Scendete dalla ‘vara’”, i portatori non vanno via: parroco rifiuta la benedizione

È successo tutto nel giro di pochi minuti, don Giuseppe Veneziano ha scelto di farsi da parte e non ha benedetto il simulacro ed i fedeli

San Calogero è una delle feste più sentite per gli agrigentini. Ieri, nella prima domenica in onore del “santo nero”, è successo il parapiglia. Come tradizione narra, prima di iniziare il giro della città, a benedire il santo ed i fedeli è il rettore dell’omonima chiesa, ma ieri questo non è successo.

Secondo quanto riferisce l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, il braccio di ferro tra i portatori e don Giuseppe Veneziano è stato vinto quasi per sfinimento. Il sacerdote dopo svariati inviti non ha dato il via alla benedizione, niente dimenticanze ma un gesto fatto con la piena consapevolezza. Don Giuseppe Veneziano ha inviato i portatori a scendere dalla “vara”, ma questo secondo quanto riferito dal sacerdote non è successo.

“Quando ci sono dei riti sacri da svolgere – ha detto don Giuseppe - che richiedono la presenza del sacerdote sulla ‘vara’ non ci può essere posto per altri. O loro o io. Sono stati loro a rifiutarsi di scendere per consentirmi di impartire la benedizione accanto a San Calogero e così sono sceso io”. Un vero colpo di scena che ha sorpreso tutti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Scendete dalla ‘vara’”, i portatori non vanno via: parroco rifiuta la benedizione

AgrigentoNotizie è in caricamento