rotate-mobile
Microcriminalità / Canicattì

Danneggiano porte, armadi e lucernai e portano via 15 lettori mp3: nuovo furto in una scuola

"Colpita" la media Gangitano di via Pirandello. Fatta la scoperta, la vice preside ha presentato una denuncia alla stazione dei carabinieri

Hanno arraffato 15 lettori mp3, danneggiato cinque porte, altrettanti armadi in alluminio e quattro lucernai. Una banda di delinquenti si è accanita, non solo il furto appunto ma anche un importante danneggiamento, sulla scuola media Gangitano di via Pirandello a Canicattì. Il danno, provocato all’istituto comprensivo, non è stato quantificato, ma è stato, e senza ombra di dubbio, importante.

A presentarsi alla stazione dei carabinieri, formalizzando una denuncia a carico di ignoti, è stato il vice preside dell’istituto comprensivo. Il furto aggravato è stato messo a segno nella notte di domenica, mentre la denuncia è stata, appunto, formalizzata lunedì. La banda di ladri – difficile, anzi impossibile, pensare che abbia agito un delinquente solitario – è entrata in azione dopo aver forzato la porta di ingresso della scuola. E senza essere visti, né tanto meno sentiti – quindi agendo in  maniera indisturbata – hanno messo a segno il maxi danneggiamento e furto.

Fatta la scoperta, al momento della riapertura dell’edificio scolastico, è stato lanciato l’Sos prima e presentata la denuncia dopo.

I carabinieri hanno subito avviato le indagini per provare a raccogliere indizi o elementi utili all’attività investigativa che è deputata all’individuazione di uno o più delinquenti. Non filtrano indiscrezioni al riguardo, ma l’obiettivo – quello è più che scontato – è riuscire a dare un nome e cognome ad uno o più delinquenti che hanno creato un importante danno alla comunità scolastica e inquietato l’intera cittadinanza.

Non si tratta del primo episodio, né forse dell’ultimo, che viene messo a segno a Canicattì o nel resto dell’Agrigentino. Le scuole della provincia, soprattutto durante le ore pomeridiane e notturne, sono, purtroppo, sistematicamente “bersaglio” di malviventi che se non rubano materiale informatico, danneggiano e devastano – raccattando una manciata di spiccioli – i distributori di bevande e snack. Alcuni istituti scolastici sono dotati di impianti di videosorveglianza funzionanti, altri – la maggior parte – invece sono scoperti. E questo inevitabilmente complica l’attività investigativa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danneggiano porte, armadi e lucernai e portano via 15 lettori mp3: nuovo furto in una scuola

AgrigentoNotizie è in caricamento