menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
"Scacco matto":  Rigettata richiesta per sequestro beni a Maggio

"Scacco matto": Rigettata richiesta per sequestro beni a Maggio

"Scacco matto": Rigettata richiesta per sequestro beni a Maggio

L'uomo era accusato di associazione mafiosa e di estorsione. In primo grado il Tribunale lo ha...

Il Tribunale di Agrigento ha detto no alla richiesta di applicazione della sorveglianza speciale e al sequestro dei beni per Antonino Maggio, 48 anni, assolto in primo grado nell'ambito del processo "Scacco matto" perchè il fatto non sussiste. La richiesta era stata avanzata dalla Dda, secondo la quale il patrimonio di Maggio, composto da beni mobili e immobili, fosse di proveninenza illecita; la difesa ha invece dimostrato il contrario, come ha dimostrato la non pericolosità dell'uomo facendo rigettare anche la richiesta di sorveglianza.

Maggio era accusato di associazione mafiosa e di estorsione, con riferimento alla fornitura di calcestruzzo e inerti per i lavori di eliminazione degli attraversamenti a raso sulla strada statale 115, in territorio di Sciacca, da parte della sua azienda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento