rotate-mobile
Cronaca

"Dirty soccer", Pino Rigoli: «Io estraneo a tutto»

L'ex tecnico dell'Akragas: "Esprimo profondo rincrescimento e disappunto per l'associazione insita fra l’inchiesta sul calcioscommesse e il sottoscritto"

«E’ un inaccettabile affiancamento ed infelice accostamento ad una questione del tutto estranea che lede ovviamente  l’onorabilità del sottoscritto». Lo dice Pino Rigoli, allenatore di calcio già alla guida della panchina dell’Akragas, in seguito alla pubblicazione di un’intercettazione telefonica in cui uno degli indagati parlava di un presunto incontro con lo stesso allenatore.

«Non avendo nessun legame e ruolo nell’inchiesta raccontata in cronaca, come peraltro si evince dalla intercettazione - afferma Rigoli - , esprimo profondo rincrescimento e disappunto per l'associazione insita fra l’inchiesta sul calcioscommesse e il sottoscritto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dirty soccer", Pino Rigoli: «Io estraneo a tutto»

AgrigentoNotizie è in caricamento