Cronaca

Rapina in banca a Favara, ai domiciliari i cinque arrestati

Conferma degli arresti e concessione dei domiciliari per i cinque catanesi arrestati dalla Polizia per il colpo nella Banca Nuova di Favara. Quasi tutti i coinvolti nella vicenda hanno fatto ampie ammissioni durante l'interrogatorio di garanzia

Conferma degli arresti e concessione dei domiciliari per i cinque catanesi arrestati dalla Polizia per il colpo nella Banca Nuova di Favara.

Lo ha deciso il giudice del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, che ha disposto che a Francesco Nicolosi, 45 anni, e Antonino Infantino, 35 anni, debba essere applicato il braccialetto di controllo elettronico cosa che non dovrà invece portare l’altro coinvolto e posto ai domiciliari Pietro Antonino Zammataro, 33 anni. Il Gip ha anche disposto l’obbligo di dimora per gli altri due presunti componenti della banda di rapinatori Melo Guidotto, 27 anni a Misterbianco, e Luana Nigro, 34 anni, a Ramacca.

Quasi tutti i coinvolti nella vicenda hanno fatto ampie ammissioni durante l’interrogatorio di garanzia. Hanno sostenuto di avere agito per necessità, dicendo di non avere soldi e di passare un periodo nero sotto l’aspetto economico. Solo la donna, Luana Nigro, in sede di interrogatorio, ha declinato la sua responsabilità, asserendo di avere accompagnato alla guida della sua vettura da Catania a Favara, Nicolosi, Guidotto e Infantino, senza essere a conoscenza del loro progetto criminoso.

Tutti e cinque sono stati bloccati dalla Polizia poco dopo il colpo all’istituto di credito favarese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in banca a Favara, ai domiciliari i cinque arrestati

AgrigentoNotizie è in caricamento