rotate-mobile
Il racconto in aula / Raffadali

Cocaina tagliata con tachipirina e spaccio in piazza, clienti pusher confermano: "Presa droga da lui"

Ad incastrare gli spacciatori sarebbero state le telecamere puntate sulla via, i consumatori rivelano: "Abbiamo comprato hashish e cocaina"

"In alcune circostanze ho comprato un grammo di cocaina al prezzo medio di 20-30 euro". Sfilata di consumatori di droga, in aula, al processo dove sono imputati Calogero Nocera, 25 anni di Raffadali e Azzurra Luparello, 23 anni, di Favara.

Ad incastrare i pusher sarebbero state le telecamere puntate su piazza Progresso e sulle vicine vie che hanno permesso di circostanziare, sostiene l'accusa, numerosi episodi di spaccio di marijuana, hashish, ma soprattutto cocaina. "Coca" che veniva tagliata con la tachipirina. La droga è risultata essere proveniente, per la maggior parte, da Palermo.

Il processo, davanti ai giudici della seconda sezione penale presieduta da Wilma Angela Mazzara, è arrivato alle battute decisive. A deporre sono stati chiamati alcuni consumatori di droga, citati dal pubblico ministero Giulia Sbocchia, che hanno confermato di essere clienti, in particolare, di Nocera.

"Ho acquistato 4-5 grammi di hashish per il fine settimana al prezzo complessivo di circa 50 euro", ha raccontato uno dei clienti del gruppo di presunti pusher individuato durante le indagini. Altri due hanno raccontato di avere acquistato della cocaina al prezzo, ben più caro, di 20-30 euro.

Il processo, al quale si è giunti dopo che il gip ha disposto il giudizio immediato e la difesa, affidata all'avvocato Calogero Lo Giudice, ha scelto la strada del dibattimento, prosegue il 19 ottobre per ascoltare in aula altri presunti assuntori di droghe e un poliziotto della scientifica. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina tagliata con tachipirina e spaccio in piazza, clienti pusher confermano: "Presa droga da lui"

AgrigentoNotizie è in caricamento