Sabato, 20 Luglio 2024
Carabinieri / Racalmuto

"Tentò rapina in un bar", sospeso l'affidamento in prova: 42enne in carcere

L'uomo era sottoposto alla misura perché doveva scontare la pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione

Sospeso l'affidamento in prova al Servizio sociale. E' in esecuzione del decreto, emesso dall'ufficio di Sorveglianza di Agrigento, che i carabinieri di Racalmuto hanno portato in carcere, in contrada Petrusa ad Agrigento, Vincenzo Milioto, 42 anni. L'uomo risultava appunto sottoposto alla misura dell'affidamento in prova perché deve scontare la pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione per tentata rapina e porto illegale di armi comuni da sparo. 

Era l'aprile del 2018 quando veniva arrestato perché avrebbe tentato - secondo l'accusa - una rapina in un bar del centro di Grotte: si era avvicinato alla cassiera con una pistola che teneva nella cinta dei pantaloni, con l’intento di farsi consegnare l’incasso. Alcuni avventori lo indussero però a scappare via. La sinergia investigativa tra la stazione carabinieri di Grotte e quella di Racalmuto permisero, allora, di bloccare Vincenzo Milioto. 

"Tentata rapina a mano armata in un bar", arrestato un sorvegliato speciale

Durante l’immediata perquisizione, saltò fuori una pistola, fissata alla cinta dei suoi pantaloni: una Beretta calibro 9, con relative cartucce, risultata con matricola abrasa ed ancora con il colpo in canna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tentò rapina in un bar", sospeso l'affidamento in prova: 42enne in carcere
AgrigentoNotizie è in caricamento