menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Danneggiata la pala eolica di un commerciante, tentato furto?

I carabinieri hanno avviato le indagini per inquadrare l’episodio e per cercare, laddove possibile, di arrivare all’identificazione dei malviventi

Cosa volessero fare non è chiaro. La pala eolica, collocata su un appezzamento di terreno privato, in contrada Cannatone a Racalmuto, è stata però pesantemente danneggiata. Ignoti, nei giorni scorsi, hanno forzato – con violenza – il portellone che è alla base della torre di sostegno e hanno distrutto l’apparato interno alla pala eolica.

A fare la scoperta, suo malgrado, è stato il proprietario del terreno e della stessa attrezzatura: un commerciante ventiquattrenne di Canicattì. Un giovane che ha formalizzato denuncia, contro ignoti, alla stazione dei carabinieri. E i carabinieri hanno, naturalmente, avviato le indagini per cercare di capire cosa effettivamente volessero fare i delinquenti che hanno agito in contrada Cannatone. Non è chiaro infatti – ma sembra poco probabile - se il danneggiamento realizzato sia stato messo a segno esclusivamente per provocare danni al commerciante ventiquattrenne o, se invece, - e questa sembrerebbe essere l’ipotesi investigativa più accreditata – i malviventi abbiano provato a razziare gli impianti elettrici custoditi nella base della torre di sostegno.

Servirà, chiaramente, del tempo ai carabinieri per meglio inquadrare l’episodio e per cercare, laddove possibile, di arrivare all’identificazione dei malviventi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento