Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Non vuole andare in ospedale e prende a pugni la madre, arriva la mano d'aiuto dei carabinieri

I militari dell'Arma hanno fatto arrivare, alla caserma "Biagio Pistone", un'autoambulanza del 118 che ha trasferito il minorenne al "San Giovanni di Dio"

Minorenne prende a pugni la madre che lo deve portare in ospedale, al "San Giovanni di Dio", dove è sotto cura. Quando la donna riesce a metterlo in macchina, viene minacciata: "Adesso ti faccio perdere il controllo dell'auto e ci andiamo ad ammazzare" - questo, grosso modo, quello che il giovane avrebbe detto mentre la mamma guidava lungo le strade del centro di Agrigento. Una donna che esasperata e terrorizzata, consapevole del fatto che al comando provinciale dei carabinieri avrebbe trovato una determinante mano d'aiuto, ha arrestato la marcia all'altezza della caserma "Biagio Pistone" ed ha bussato alla porta dei militari dell'Arma. Ancora una volta, nell'arco di pochissimi giorni, c'è qualcuno che, consapevole di potersi fidare e d'essere aiutato, chiede il supporto dei carabinieri di Agrigento. Militari dell'Arma che fra le mille incombenze riescono, concretamente, ad essere vicini alla cittadinanza.

Insulta e minaccia la mamma perché vuole i soldi: la donna chiede aiuto ai carabinieri

I carabinieri della stazione della città dei Templi hanno ascoltato, ieri mattina, la donna che ha raccontato, appunto, dei problemi - dovuti all'instabilità del figlio che è sotto cura - con il ragazzino. I carabinieri hanno subito richiesto, in piazza Vittorio Emanuele, l'intervento di un'autoambulanza del 118. Unità di soccorso che è stata, di fatto, scortata fino all'ospedale di contrada Consolida dove gli stessi militari dell'Arma hanno consegnato nelle mani degli specialisti il minorenne agrigentino che ha bisogno di cure. Grosso modo, appena un paio di giorni prima, era successo lo stesso: una mamma s'era rivolta proprio ai carabinieri della stazione di Agrigento perché il figlio, un ventenne, si era rivelato violento e minaccioso dopo che la donna gli aveva negato i soldi. E anche in quel caso, i militari sono stati dalla parte di chi è veramente in difficoltà ed hanno garantito una concreta mano d'aiuto. Perché essere vicini ai più deboli e ai bisognosi non è soltanto uno slogan.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non vuole andare in ospedale e prende a pugni la madre, arriva la mano d'aiuto dei carabinieri

AgrigentoNotizie è in caricamento