Stabilizzazione dei precari di Racalmuto, Cisl: "Una procedura che va seguita"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

In merito alla situazione politica che si sta determinando nel Comune di Racalmuto, ci spiace constatare che molta poca attenzione è stata posta nei confronti dei lavoratori precari del Comune. Eppure una così grave e annosa situazione meritava certamente un’attenzione maggiore e solo dopo che la delicatezza del problema è stata posta all’attenzione di alcuni consiglieri da parte degli stessi lavoratori è stato reso noto da parte dei firmatari la mozione di sfiducia che “sarebbe stato scelto di dare al sindaco la possibilità di concludere l’iter per le stabilizzazioni”.

Stabilizzazione dei precari, Messana cerca di evitare la sfiducia 

Nel precisare che le scriventi organizzazioni sindacali sono assolutamente disinteressate alla politica locale si vuole però sottolineare che per la particolare situazione di Racalmuto quale Comune in piano di riequilibrio finanziario del quale non è stata ancora certificata la condizione di rientro, l’iter delle stabilizzazioni non si avvia e si conclude nell’ambito dello stesso ente ma, è posto all’attenzione di organismi esterni che ne certifichino la regolarità e la sostenibilità. La procedura va quindi seguita politicamente fino alla sua definitiva approvazione e, a nostro modo di vedere, sarebbe certamente più responsabile attenderne il completamento.

Si rammenta che , qualche anno fa, proprio a causa di una gestione commissariale, ovviamente molto attenta alle finanze più che alle persone, i precari del Comune di Racalmuto, rischiarono di perdere il proprio lavoro cagionato da un taglio previsionale di tutti i posti con contratto a tempo determinato e solo grazie all’azione svolta dalle segreterie regionali delle scriventi federazioni con gli assessorati competenti, furono scongiurati tutti i licenziamenti. Ciò per significare che senza una politica che definisca e sostenga tutto il percorso la situazione della stabilizzazione può rappresentare la realizzazione del sogno di una vita o rimanere l’ultima chimera.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento