Cronaca

"Trovato con 100 grammi di hashish", patteggia trentunenne empedoclino

Il giovane era stato indagato per l'ipotesi di reato di detenzione di sostanza stupefacenti ai fini di spaccio

Il giovane ha patteggiato davanti al giudice Giuseppe Miceli

Quattro mesi di reclusione - pena sospesa - ed il pagamento di una multa da 600 euro. Ha patteggiato, davanti al giudice del tribunale di Agrigento Giuseppe Miceli, l'empedoclino trentunenne Pasquale Di Emanuele arrestato nei giorni scorsi dalla polizia di Stato di Porto Empedocle per l'ipotesi di reato di detenzione di sostanza stupefacenti ai fini di spaccio. Era stato trovato, secondo le ricostruzioni del commissariato "Frontiera", con 100 grammi di hashish.  

LEGGI ANCHE: "Scoperto con 100 grammi di hashish", arrestato trentunenne 

L'empedoclino, difeso dagli avvocati Luigi Troja e Roberto Vella, durante l'udienza di convalida si era avvalso della facoltà di non rispondere. Il pubblico ministero Brunella Sardoni aveva chiesto, oltre alla convalida del provvedimento, l'applicazione dei domiciliari. Il giudice aveva disposto la misura cautelare dell'obbligo di dimora a Porto Empedocle. Ieri mattina, il giovane ha patteggiato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Trovato con 100 grammi di hashish", patteggia trentunenne empedoclino

AgrigentoNotizie è in caricamento