Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Porto Empedocle

Quando la raccolta differenziata non esiste, raffica di multe ... anche ad incivili

La polizia municipale, effettuando dei controlli a campione su diversi condomini, ha riscontrato conferimenti irregolari: non solo venivano utilizzati i sacchetti e non il mastello, ma i rifiuti erano ammassati alla rinfusa

Conferivano nei sacchetti di plastica e non nei mastelli e lo facevano senza tener minimamente conto della differenziazione dei rifiuti. Sono 30, nel giro di un’unica tornata di controlli, le sanzioni elevate dalla polizia municipale di Porto Empedocle che è coordinata dal comandante Calogero Putrone. Ma i vigili urbani della città marinara hanno anche pizzicato – grazie ad una telecamera sono riusciti ad identificarlo – un empedoclino che abbandonava i rifiuti in mezzo alla strada. Nonostante i buchi, drammatici, nell’organico, la polizia municipale di Porto Empedocle prova a far rispettare anche tutte le indicazioni in tema di raccolta differenziata, oltre a sanzionare gli incivili.

Sono stati diversi i condomini del centro storico, di Piano Lanterna e dei Grandi Lavori, scelti a campione, che sono stati controllati assieme alla Realmarina. In tutti i condomini controllati, nel giorno del conferimento del “secco residuo”, sono stati riscontrati conferimenti irregolari: non solo venivano utilizzati i sacchetti e non il mastello, ma anche un conferimento che non teneva conto della differenziazione. Il Comune viene, naturalmente, danneggiato perché se non si differenzia, il peso del “secco” aumenta e quindi crescono i costi. Con l’uso delle telecamere, in una delle vie secondarie del centro è stato accertato che un empedoclino – naturalmente identificato e sanzionato - gettava rifiuti per strada. Porto Empedocle, nonostante i molteplici e da diverse parti, appelli al decoro e al rispetto delle regole, molto spesso – e lo dimostrano anche i continui sequestri di discariche effettuati, nelle ultime settimane, dai carabinieri – si rivela sempre più sporca.

L’attività repressiva della polizia municipale, oberata da tante altre emergenze, non manca, ma spetta ai cittadini prendere piena, concreta, consapevolezza che serve rispettare regole e prescrizioni per riuscire ad avere una città pulita e decorosa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando la raccolta differenziata non esiste, raffica di multe ... anche ad incivili

AgrigentoNotizie è in caricamento