Il lockdown fa scoppiare alterchi e liti: i carabinieri riportano la calma in una famiglia

I militari hanno indossato i panni degli “assistenti di coppia” e hanno provato – a quanto pare riuscendoci – a ridimensionare la diatriba. Nessuno, per fortuna, s’è fatto male

(foto ARCHIVIO)

Il lockdown volge al termine. E’ servito a contenere il rischio contagio da Coronavirus, ma ha prodotto anche un altro risultato: ha fatto ulteriormente incrinare i rapporti familiari già compromessi. Sono praticamente, ormai, all’ordine del giorno le liti – per futili motivi – che richiedono anche l’intervento, in via precauzionale, delle forze dell’ordine. Così è stato, nella serata di lunedì, anche nel centro urbano di Porto Empedocle.

La lite è scoppiata – non è ben chiaro per quale motivo, ammesso che ve ne fosse uno specifico, - fra marito e moglie. Urla, accuse, minacce e forse pure qualche piatto rotto hanno fatto sì che qualcuno innescasse l’allarme. E’ stata fatta la segnalazione alla centrale operativa delle forze dell’ordine e, nel giro di pochi minuti, in quell’abitazione hanno citofonato i carabinieri della stazione cittadina. I militari dell’Arma hanno provato a far chiarezza, ma soprattutto hanno fatto in modo che la situazione familiare tornasse ad essere calma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri, come sempre avviene in situazioni analoghe, hanno indossato i panni degli “assistenti di coppia” e hanno provato – a quanto pare riuscendoci – a ridimensionare la diatriba. Nessuno, per fortuna, s’è fatto male. E questo anche grazie alla tempestività dell’intervento dei carabinieri della stazione di Porto Empedocle. Non sono state, inoltre, formalizzate né denunce d’ufficio, né meno che mai querele di parte. Interventi di questo genere vengono effettuati, nelle ultime settimane, praticamente in tutta la provincia, partendo dal capoluogo. A litigare sono marito e moglie, genitori e figli, nonché – soprattutto – ex coppie che magari si “contendono” il tempo da poter trascorrere con i figli.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento