rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Porto Empedocle

Nella chiesa del Carmine il funerale dell'operaio ucciso a Favara

Le esequie vengono celebrate due giorni dopo l'esame autoptico eseguito sul corpo di Carmelo Ciffa. Secondo i primi accertamenti l'empedoclino è stato raggiunto da tre colpi di pistola calibro 9

La chiesa di Maria Santissima del Carmine accoglie, nel pomeriggio di oggi per le esequie funebri, il feretro di Carmelo Ciffa, l’operaio di Porto Empedocle assassinato mercoledì scorso in via Vittorio Veneto, a Favara.

Il funerale viene celebrato due giorni dopo l’autopsia eseguita sul corpo dell’uomo. Esame autoptico che ha accertato che l’empedoclino è stato raggiunto da tre colpi di pistola. Due lo hanno ferito mortalmente al torace, il terzo lo ha colpito di striscio ad un braccio. Secondo i carabinieri e la polizia, che conducono le indagini dirette dal sostituto procuratore Salvatore Vella, i killer avrebbero però esploso, complessivamente, sette colpi di pistola calibro. Due, come è noto, si sono conficcati in altrettante auto parcheggiate proprio nei pressi del luogo del delitto.

Secondo la ricostruzione degli investigatori il commando, composto da almeno due sicari, è entrato in azione poco dopo le 12 di mercoledì scorso. Carmelo Ciffa era sul marciapiede, si stava occupando di potare in via definitiva una palma morta, che si trova davanti al supermercato “Paghi poco” di via Vittorio Veneto, all’incrocio con via Cina. I sicari sarebbero arrivati sul posto a bordo di uno scooterone (che non è stato ancora ritrovato) e pare non siano scesi dalla sella. Hanno fatto fuoco all’indirizzo di Carmelo Ciffa, uccidendolo. L’uomo ha provato a scappare, ma è morto poco dopo.

Carabinieri e Squadra Mobile hanno prelevato i filmati registrati da tutte le telecamere della zona ed ora li stanno esaminando. Non viene esclusa la possibilità che le fasi del delitto siano state riprese dagli occhi elettronici. Dalle telecamere, dunque, potrebbe arrivare un contributo determinante alle indagini.

Riguardo al movente dei killer per il momento i magistrati agrigentini non escludono alcuna pista. Sono stati già sentiti parenti, amici e conoscenti di Carmelo Ciffa, nel tentativo di ottenere degli indizi utili alle indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella chiesa del Carmine il funerale dell'operaio ucciso a Favara

AgrigentoNotizie è in caricamento