rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Criminalità / Canicattì

Pistola alla mano tenta rapina al distributore di carburanti, l'operaio si accorge che l'arma è un giocattolo e mette in fuga il criminale

Il delinquente ha agito con il volto parzialmente coperto dal maglione a collo alto che indossava. Nessun dubbio sul fatto che era del posto, anche perché sarebbe stata sentita una forte inflessione dialettale

Armato di pistola tenta la rapina al distributore di carburante di viale Giudice Saetta a Canicattì. Ma quell'arma che impugnava saldamente fra le mani era un giocattolo. E se ne è accorto anche l'addetto all'erogazione del carburante. Un operaio che non s'è lasciato affatto intimidire, ma che ha anzi iniziato ad urlare. Una reazione inattesa per il malvivente che si è subito, senza pensarci due volte, allontanato a piedi con direzione supermercato Eurospin. 

Ad accorrere, nella prima serata di sabato, sono stati i poliziotti del commissariato cittadino. Agenti che hanno ricostruito sommariamente l'accaduto e si sono subito messi alla ricerca del mancato rapinatore. Un delinquente solitario che ha agito con una pistola giocattolo appunto e con il volto parzialmente coperto dal maglione a collo alto che indossava. Nessun dubbio sul fatto che si sia trattato di un malvivente del posto, anche perché sarebbe stata sentita una forte inflessione dialettale. 

Al delinquente è però andata male, anche perché - a quanto pare - era ben evidente che la pistola che stringeva in pugno era di plastica. 

I poliziotti del commissariato di Canicattì stanno adesso cercando di identificare il delinquente avvalendosi dei filmati degli impianti di videosorveglianza. Lungo viale Giudice Saetta ve ne sono diversi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola alla mano tenta rapina al distributore di carburanti, l'operaio si accorge che l'arma è un giocattolo e mette in fuga il criminale

AgrigentoNotizie è in caricamento