Sabato, 13 Luglio 2024
La protesta

Piscina comunale di Villaseta ancora chiusa? L’affondo del Codacons: “Basterebbero solo 60 mila euro per riattivarla”

Il vice presidente dell’associazione, Giuseppe Di Rosa, racconta di avere ricevuto centinaia di segnalazioni da parte dei cittadini. L’assessore Costantino Ciulla rassicura: “Nel giro di poche settimane la riapriremo”

La piscina comunale di Villaseta, chiusa ormai da tempo, finisce sotto la lente d’ingrandimento del Codacons: “Abbiamo raccolto centinaia di lamentele e segnalazioni da parte di agrigentini, empedoclini, siculianesi, insomma gente da tutto l’hinterland agrigentino - dice il vice presidente dell’associazione che tutela i consumatori, Giuseppe Di Rosa - per avere notizie sulla piscina.

Dopo l’incontro con l’associazione che la gestisce dal 2016 grazie a un bando pubblico, possiamo dire con certezza che il Comune di Agrigento, il sindaco Miccichè, il suo vice che è anche assessore al patrimonio, non hanno voluto trovare pochi spiccioli da anticipare e fare ripartire una struttura che è diventata necessaria e utile per utenti di ogni genere, soprattutto per chi è colpito da disabilità grave, per chi ha problemi a deambulare e per chi ha bisogno di effettuare sedute di riabilitazione varia e complessa.

Possiamo gridare ad alta voce che l’amministrazione ha collezionato un altro insuccesso, un altro punto a sfavore. Non riaprire una piscina, privandone l’uso a una utenza provinciale non indifferente, è di una gravità inaudita. E se questa va addebitata ad un esborso di appena 60 mila euro (tanto è il danno per l’acquisto di una nuova caldaia) che sarebbero rientrate nelle casse comunali in appena 20 mesi circa, quando la stessa piscina gestita in precedenza con personale comunale costava almeno 500 mila euro all’anno di spese, allora possiamo affermare che, oltre il danno, c’è anche la beffa”.

Ma sul caso è intervenuto l’assessore Costantino Ciulla: “Il terreno in cui si trova la piscina comunale di Villaseta - dice - lo scorso fine settembre è passato dal demanio al Comune di Agrigento. Prima di Natale il terreno è stato accatastato. Stiamo lavorando alacremente per sistemare le ultime pratiche per restituire nel giro di qualche settimana la piscina agli utenti. Dopo le feste incontreremo i gestori tramite l’ufficio tecnico. Nei mesi scorsi il sindaco Francesco Miccichè aveva firmato l’ordinanza che disponeva, dopo una legge del 1966, la trascrizione a favore del comune del terreno dove è stata costruita la struttura, adempimento propedeutico al fine di accatastare l’immobile e sostituire la caldaia non funzionante con un nuovo impianto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina comunale di Villaseta ancora chiusa? L’affondo del Codacons: “Basterebbero solo 60 mila euro per riattivarla”
AgrigentoNotizie è in caricamento