Cronaca

Ospedale, Fials: "Mancano guanti, pannoloni, traverse monouso. Cresce il rischio di infezioni"

La denuncia è rivolta direttamente al commissario straordinario dell’Asp Mario Zappia: “Riceviamo - sostiene il segretario provinciale Amedeo Fuliano - numerose ed allarmanti segnalazioni da parte del personale. La farmacia del nosocomio è a giacenza zero". La replica dell'Asp: "Attivate procedure di urgenza"

La denuncia è rivolta direttamente al commissario straordinario dell’Asp Mario Zappia: “Riceviamo - sostiene il segretario provinciale Fials Amedeo Fuliano - numerose ed allarmanti segnalazioni da parte del personale per la mancanza di presidi indispensabili: guanti, pannoloni e traverse monouso”. 

La Fials di Agrigento si riferisce all’ospedale San Giovanni di Dio e si concentra soprattutto sui guanti monouso, “indispensabili per la protezione sia per gli operatori sia per i pazienti”.

Secondo Fuliano, inoltre la farmacia del nosocomio agrigentino avrebbe addirittura azzerato le scorte nonostante le richieste specifiche di fornitura che risalgono al mese di agosto. “Per ben 6 volte - sostiene la Fials - la farmacia ha chiesto la fornitura senza mai avere risposta. Questo vuol dire, dunque, che la giacenza zero di oggi non è il risultato di un imprevisto o di un errore, ma la conseguenza di comportamenti, che in questa sede ci limitiamo a definire non diligenti, posti in essere nell’assoluta indifferenza di chi avrebbe dovuto vigilare per un periodo di più di due mesi”.

La Fials ha inoltre ricordato che la mancanza di questi presidi aumenta il rischio di contrarre infezioni ospedaliere perché "l’indisponibilità dei guanti monouso costringe il personale deputato all’assistenza a riutilizzarli su più degenti. Si pensi al cambio di pannoloni per i pazienti allettati, al cambio di sacchetti di urina, alle medicazioni, o alla pulizia intima dei pazienti. Rivolgiamo quindi un accorato appello all'Asp affinché venga immediatamente posto rimedio al grave e pericoloso problema evidenziato e che si accertino le responsabilità dei soggetti che hanno determinato questa situazione".

La replica dell'Asp: "Attivate procedure di urgenza"

“E’ bene precisare - afferma il direttore dell’Unità operativa complessa Servizio Provveditorato ASP, Oreste Falco - che gli enti del SSN sono tenuti, in via esclusiva, ad approvvigionarsi dei guanti per il tramite della Centrale Regionale di Committenza che solo il 4 agosto 2021, ha approvato gli atti ed i verbali della procedura aperta per la somministrazione triennale di guanti per le Aziende sanitarie regionali. In assenza della copertura dei fabbisogni da parte della CUC, nell’arco dell’anno le necessità sono state assicurate, in parte mediante la struttura commissariale della Protezione Civile Nazionale che definisce le effettive distribuzioni di tale materiale, e, in parte, mediante le diverse procedure in urgenza che sono state assicurate dal Servizio Provveditorato che ha garantito finora la continuità delle forniture". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale, Fials: "Mancano guanti, pannoloni, traverse monouso. Cresce il rischio di infezioni"

AgrigentoNotizie è in caricamento