menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

Blitz all'alba di oggi delle Giamme Gialle, nell'operazione "Buche d'oro" è stato svelato un giro di mazzette legato ad alcuni appalti dell'Anas

C'è anche un agrigentino nell'inchiesta "Buche d'oro" condotta dalla Guardia di finanza  e incentrata su un presunto giro di mazzette versate a funzionari dell’Anas di Catania per il rifacimento di strade della Sicilia Orientale e centrale. Sono scattate le manette per Calogero Pullara di 40 anni, finito ai domiciliari.

"Mazzette per ottenere lavori da parte di Anas", arresti anche nell'Agrigentino

L'uomo è titolare di una ditta individuale che si occupa di "lavori edili e stradali". Nel corso della notte le fiamme gialle eseguito degli arresti nei confonti di funzionari Anas ma anche, appunto, imprenditori.

In particolare, a Pullara viene contestato un accordo corruttivo stretto insieme a due ingegneri e un dipendente dell'Anas, al quale avrebbe consegnato una tangente da 18 mila euro per chiudere un occhio sulla errata contabilità dei lavori e sulla mancata esecuzione di alcune fasi dell'appalto che consisteva nel risanamento della pavimentazione stradale di due tratti di statali del Catanese. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento