rotate-mobile
L’emergenza / Lampedusa e Linosa

Migranti, l’appello del sindaco di Lampedusa: "Intervenga l'Europa, ho accolto 18 morti in 5 mesi"

Filippo Mannino ha dovuto fare i conti con l’ennesimo naufragio e traccia un bilancio impietoso da quando si è insediato: “Serve cambiare immediatamente il regolamento di Dublino e serve, concretamente, una collaborazione tra gli Stati membri"

"Intervenga l'Europa. Intervenga l'Europa. Intervenga l'Europa. C'è troppo silenzio e troppo immobilismo attorno a questi morti". Lo ha detto, ed è uno straziante grido d'allarme, il sindaco di Lampedusa e Linosa, Filippo Mannino, in merito all'ennesimo naufragio registratosi ieri sera nelle acque antistanti alla più grande delle isole Pelagie. Quattro i migranti dispersi, fra cui due fratellini di 6 mesi e 6 anni. 

Mannino, eletto sindaco a fine dello scorso giugno, da quando si è insediato non fa altro che contare morti e gestire un'emergenza senza fine. "In poco più di 5 mesi - spiega Mannino - ho accolto e dato bare a 18 persone, fra cui tantissimi bambini. Ma ci sono stati anche i dispersi, tantissimi di cui non è stato trovato nemmeno il cadavere. Intervenga l'Europa. Serve cambiare immediatamente il regolamento di Dublino e serve, concretamente, una collaborazione tra gli Stati membri".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, l’appello del sindaco di Lampedusa: "Intervenga l'Europa, ho accolto 18 morti in 5 mesi"

AgrigentoNotizie è in caricamento