Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Attesi oltre 45 gradi nella settimana più calda: allarme incendi della Protezione civile

Il premier Mario Draghi ha firmato il Dpcm con la dichiarazione dello stato di mobilitazione nazionale del Sistema di Protezione civile

Le previsioni del tempo della settimana (foto 3B meteo)

Lunedì 9 agosto parte la settimana più calda dell’estate e c’è apprensione per le temperature perché nelle settimane scorse avevano superato il livello di guardia, mentre la penisola affrontava numerosi incendi in varie Regioni. Adesso il prepotente ritorno dell'anticiclone africano interesserà tutta la nostra Penisola.

Secondo quanto previsto dagli esperti di 3BMeteo, arriveranno temperature molto elevate per più giorni, fino a 38-40°C al Centro Sud, 36-38°C al Nord. Non esclusi picchi anche di 43-45°C su interne di Sardegna e Sicilia, 41-43°C in Calabria, Puglia e Basilicata. Il clima sarà afoso con disagio fisico anche di notte per umidità elevata. Il picco dovrebbe essere fra martedì e mercoledì ma il caldo farà da padrone anche a ferragosto.

Previsioni meteo settimana Ferragosto 2021

Il problema è che il grande caldo in arrivo sull'Italia potrebbe favorire gli incendi ed è per questo che la Protezione Civile lancia l’allarme e chiede la collaborazione dei cittadini perchè saranno fondamentali comportamenti corretti e la collaborazione nel segnalare immediatamente ogni piccolo focolaio. "Abbiamo alle spalle giornate drammatiche sul fronte roghi - dice il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio - Le temperature che ci attendono ci impongono la massima attenzione. Bisogna evitare ogni comportamento a rischio incendi". 

Previsioni del tempo meteo settimana ferragosto 2021-2

Il Dipartimento della Protezione civile, insieme a tutto il servizio nazionale e la flotta di Stato, conclude Curcio, "è al lavoro senza sosta per contenere i roghi che stanno interessando il Centrosud. Squadre a terra e Canadair sono anche oggi fortemente impegnati in Calabria, regione dove purtroppo nei giorni scorsi abbiamo registrato due vittime. Non faremo mancare il nostro supporto alle Regioni maggiormente colpite da questi eventi". 

Intanto in queste ore l'attenzione massima è sulla Calabria, dove giorni fa ci sono stati anche due morti, la cui situazione complessa ha portato la Regione ad avanzare una richiesta di supporto. Il premier Mario Draghi ha firmato il Dpcm con la dichiarazione dello stato di mobilitazione nazionale del Sistema di Protezione civile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attesi oltre 45 gradi nella settimana più calda: allarme incendi della Protezione civile

AgrigentoNotizie è in caricamento