rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Menfi

Secondo colpo in poco più di un mese, "cacciatori" di rame scatenati

A formalizzare la denuncia di furto, contro ignoti, sono stati – una volta che hanno fatto l’amara scoperta - i responsabili dell’Enel

Hanno “colpito” di nuovo. Poco più di un mese dopo l’ultimo – in ordine di tempo – furto, i “cacciatori” di “oro rosso” sono tornati a razziare le campagne di Menfi. Praticamente sempre la stessa contrada. Nelle ultime ore, una banda di malviventi ha tranciato e portato via ben 900 metri di cavi di rame della rete elettrica dell’Enel. E’ accaduto tutto in contrada Cavaretto. A formalizzare la denuncia di furto, contro ignoti, sono stati – una volta che hanno fatto l’amara scoperta - i responsabili dell’Enel.

Disagi, inevitabili, in tutta la zona che è rimasta praticamente al buio. Il danno, provocato all’Enel, è stato quantificato in alcune migliaia di euro. I carabinieri della stazione di Menfi hanno, naturalmente, già avviato le indagini. Appare fortemente probabile – anche per la zona da razziare prescelta – che ad agire possano essere stati sempre gli stessi delinquenti. Nel primo episodio vennero portati via – con un danno di circa 3 mila euro -ben mille metri di cavi di rame della bassa tensione. Il tutto avviene sempre, come da copione, senza essere notati, né tantomeno sentiti da nessuno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Secondo colpo in poco più di un mese, "cacciatori" di rame scatenati

AgrigentoNotizie è in caricamento