Cronaca Valle dei Templi

Al via la manutenzione del tempio di Ercole, interventi per 313 mila euro nella Valle

Una delle colonne più "usurate" dal tempo è stata già ingabbiata. Le aree "degradate" vengono impregnate di silicato e poi si procede ad un bendaggio di sostegno

Il tempio di Ercole

Lavori di manutenzione e conservazione sul tempio di Ercole. Una delle colonne più "usurate" dal tempo è stata già ingabbiata. Le aree "degradate" vengono impregnate di silicato e poi si procede ad un bendaggio di sostegno e protezione per effettuare il consolidamento.

Un nuovo approccio - quello voluto dal Parco archeologico e paesaggistico Valle dei Templi - per mantenere integri i monumenti, senza dover ricorrere alle più dispendiose operazioni di restauro. Costeranno poco più di 313 mila euro i nuovi interventi di manutenzione e conservazione avviati sui templi.

Per mantenere intatti i monumenti archeologici del Parco è, dunque, - secondo l'obiettivo perseguito - "necessario porsi, nei confronti della loro conservazione, in un'ottica diversa da quella che fino ad oggi si è adottata. Non dobbiamo più restaurare come opera di necessità - scrive, ancora, il Parco - ma intervenire gradualmente e costantemente con un'ordinaria manutenzione che tenda, con piccoli interventi, a preservare nel tempo i monumenti della Valle".

Ed è dunque in quest'ottica che il nuovo programma di interventi prevede un piano di manutenzione ed un ponderato elenco di operazioni di restauro ritenute prioritarie ed inderogabili. Ad approvare la proposta dei nuovi lavori era stato, naturalmente, il direttore del Parco Giuseppe Parello.

S'è cominciato con il quartiere Ellenistico-Romano, all'inizio dell'estate 2015, passando poi al tempio della Concordia. Era la prima fase della cosiddetta manutenzione programmata. Poi, è stata la volta - per una spesa complessiva di 327.948 euro - del tempio di Zeus Olimpo, ossia la costruzione intrapresa per celebrare la vittoria di Himera ma mai portata a termine, e all'area sacra e alle rovine archeologiche poste a Sud-Est del tempio di Zeus. Manutenzione anche per il Telamone, ossia per la copia, che si trova nell'area a Sud-Est. Adesso, si è passati alla nuova fase, la terza per la precisione. Ed anche questa nuova tranche servirà a scongiurare un grave deterioramento delle rovine archeologiche, provocato dalla pioggia e dal vento, e servirà ad evitare la necessità di procedere ai restauri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la manutenzione del tempio di Ercole, interventi per 313 mila euro nella Valle

AgrigentoNotizie è in caricamento