rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
L'iniziativa

Il Mandorlo in fiore è salvo: costerà 420mila euro, ecco (forse) chi pagherà

Ancora stamattina si sono registrate tensioni rispetto alla mancata chiarezza sugli impegni di spesa, ma sarebbe adesso tornato il sereno

Alla fine, a 10 giorni circa dall'inizio della nuova edizione del Mandorlo in fiore, si sarebbe raggiunta la quadra rispetto ai costi della manifestazione, almeno da un punto di vista strettamente aritmetico.

Secondo quanto trapelato, ad oggi l'organizzazione viaggerebbe con una previsione di copertura di poco superiore alle 400mila euro: se 200mila deriverebbero da fondi del Parco archeologico, 50mila euro verranno invece - pare - garantiti dalla Regione, 100mila euro dovrebbero arrivare dal Comune di Agrigento attraverso l'imposta di soggiorno e 60mila euro saranno sempre della Regione, ma erogati dal DMO Valle dei Templi. 

Soldi che, va detto, hanno al momento poco più o poco meno il valore delle banconote del "Monopoli", perché si tratta di impegni non ancora formalizzati (avverrà, pare, a breve) e di poste che andranno comunque inserite nei bilanci prima di diventare "cash". In questo senso, ad esempio, la somma più importante tra quelle elencate, cioè quella del Parco, è subordinato all'approvazione del bilancio da parte dell'ente regionale: gli uffici, pare, sono al lavoro per riuscire a portare il documento in votazione entro una settimana, ma stamattina (si sussurra) si sarebbero registrati alcuni momenti di frizione con l'organizzazione. Il Parco, in particolare, chiederebbe certezza sulle altre somme, onde evitare di trovarsi con il "cerino in mano". 

C'è poi un altro problema, connesso al fatto che i fondi dell'ente regionale serviranno unicamente per il pagamento dei servizi: in questo contesto, contando i giorni che mancano all'inizio della kermesse, bisogna capire quando il Parco possa fare quantomeno le manifestazioni di interesse necessarie per individuare chi dovrà occuparsi di trasporto e ospitalità dei gruppi. Questo per tacere del fatto che, senza garanzie economiche, sarà impossibile (o almeno rischioso) far realizzare tutto il materiale promo-pubblicitario, ad esempio.

Insomma, c'è tensione e un po' di preoccupazione, anche se dall'organizzazione continuano a garantire che la kermesse è al sicuro e il "Mandorlo", nella sua struttura di evento di folklore, sarà assicurato. 

Al momento, comunque, non c'è ancora chiarezza nemmeno su dove si svolgerà lo spettacolo finale: il Parco archeologico ha dato già nel recente passato la disponibilità per almeno due siti ma, pare, al momento non vi sarebbe alcun feedback.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Mandorlo in fiore è salvo: costerà 420mila euro, ecco (forse) chi pagherà

AgrigentoNotizie è in caricamento