rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Violenze

Bimbo di 4 anni massacrato a botte e ustionato con le sigarette dalla madre e dal compagno: chiusa l'indagine

La procura ha fatto notificare l'avviso di fine inchiesta ai due indagati che avrebbero picchiato il piccolo con un oggetto contundente provocandogli lesioni alle dita delle mani, dei piedi e al sacco scrotale: l'inchiesta partita dalle segnalazioni dell'ospedale

Bimbo di quattro anni brutalmente picchiato con un corpo contundente alle mani, ai piedi e persino ai genitali. Lo stesso sarebbe stato ustionato probabilmente con delle sigarette. Violenze agghiaccianti che sarebbero andate avanti per molto tempo e per le quali sono finiti sotto inchiesta la madre del piccolo e il compagno della donna.

Le indagini, come viene sottolineato in una nota della Questura, sono state condotte dalla squadra mobile e scaturiscono dalla segnalazione del personale sanitario dell’ospedale “Nesima–Garibaldi” di Catania, dove il minore, per le gravi condizioni in cui si trovava, era stato trasportato d’urgenza.

Il piccolo piangeva e faceva i capricci, la madre lo prendeva a schiaffi e pedate bruciandolo con la sigaretta

La polizia ha, quindi, avviato un'indagine con intercettazioni telefoniche e ambientali dalle quali sarebbero arrivate le prove della responsabilità dei due indagati nei cui confronti la procura della Repubblica, coordinata dal reggente Salvatore Vella, ha emesso un avviso di conclusione delle indagini preliminari per le accuse di maltrattamenti e lesioni gravi. Si tratta dell'atto che prelude alla richiesta di rinvio a giudizio.

La donna e il compagno, sempre secondo quanto riferisce la Questura, avrebbero provocato al piccolo "lesioni gravi alle dita delle mani, dei piedi e del sacco scrotale oltre a ustioni da sigarette".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo di 4 anni massacrato a botte e ustionato con le sigarette dalla madre e dal compagno: chiusa l'indagine

AgrigentoNotizie è in caricamento