menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ravanusano Pino Gambino

Il ravanusano Pino Gambino

Inchiesta "Apocalisse", confiscati beni al ravanusano Pino Gambino

Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Agrigento, è stato preceduto dal sequestro preventivo dei beni effettuato nell'aprile del 2012, in quanto ritenuti frutto e reimpiego di attività mafiose

I carabinieri del Reparto operativo del Comando provinciale di Agrigento hanno proceduto stamattina alla confisca dei beni per un totale di circa 100mila euro nei confronti di Pino Gambino, ravanusano 41enne,  attualmente detenuto, già tratto in arresto nell’ambito dell’indagine antimafia "Apocalisse", condotta sempre dai militari del Reparto.
 
Il provvedimento, emesso  dalla Sezione misure di Prevenzione del Tribunale di Agrigento, è stato preceduto dal sequestro preventivo dei beni effettuato nell’aprile del 2012, in quanto ritenuti frutto e reimpiego di attività mafiose e di valore sproporzionato rispetto alle disponibilità economiche del soggetto e di familiari conviventi.

L’indagine “Apocalisse”, protrattasi per diversi anni, condotta dai carabinieri del Reparto operativo di Agrigento, il 26 marzo 2010 era culminata nell’arresto di otto persone su ordinanza del gip del Tribunale di Palermo, emessa su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Palermo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Danneggia la rotonda del Quadrivio e fugge via: "beccato" dalle telecamere

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Coronavirus

Attualità

L'accademia delle Belle arti dona quindici quindici quadri al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento