Cronaca

Locale della movida trovato aperto nonostante dovesse restare chiuso per violazione norme antiCovid: denunciato titolare

L'attività commerciale, in pieno centro, doveva tenere le saracinesche abbassate per 30 giorni. L’ipotesi di reato contestata è inottemperanza ai provvedimenti d’autorità

Avrebbe dovuto restare chiuso per 30 giorni. Dopo le contestazioni per il mancato rispetto delle prescrizioni anti-contagio d’inizio mese, uno dei locali di piazza San Francesco ad Agrigento avrebbe dovuto tenere le saracinesche abbassate per un mese. Cosa che invece non sarebbe stata fatta perché, nella serata di domenica, i carabinieri hanno trovata aperta l’attività e hanno denunciato alla Procura della Repubblica il titolare. L’ipotesi di reato contestata è inottemperanza ai provvedimenti d’autorità. Controlli di questo genere, ossia nei riguardi di locali chiusi – per tre, cinque o trenta giorni – per mancato rispetto delle normative anti-contagio sono state, fino ad ora, effettuate con sistematicità da parte dei carabinieri della compagnia di Agrigento. S’è tratto del resto, sempre, d’appurare se le indicazioni venivano o meno rispettate.

Il locale di piazza San Francesco era stato sanzionato e chiuso perché all’inizio del mese erano stati trovati tantissimi giovani, ma non soltanto, gomito a gomito sorseggiando drink e senza mascherina di protezione. Assembramenti e mancato rispetto delle prescrizioni anti-contagio che, appunto, non passarono inosservate ai carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Agrigento. La sospensione dell'attività commerciale fu pesantissima perché quel locale è risultato essere "recidivo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Locale della movida trovato aperto nonostante dovesse restare chiuso per violazione norme antiCovid: denunciato titolare

AgrigentoNotizie è in caricamento