menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Rubava auto e chiedeva il riscatto", 42enne torna libero per buona condotta

Il tribunale di Sorveglianza accorcia la pena e dispone la liberazione anticipata per Angelo Antona, che stava scontando una condanna a 4 anni e 8 mesi per furto ed estorsione

Il licatese Salvatore Antona, 42 anni, condannato definitivamente a 4 anni e 8 mesi per furto ed estorsione, torna libero con quasi un anno di anticipo per buona condotta. Il tribunale di sorveglianza, al quale si è rivolto il difensore, l'avvocato Giuseppe Sorriso, ha concesso la liberazione anticipata di 300 giorni.

Antona, detenuto per scontare un cumulo di condanne, fra cui una maturata nell'ambito di una vicenda giudiziaria in cui è stato riconosciuto colpevole di una serie di ricatti finalizzati alla restituzione di alcune auto rubate, in relazione al "comportamento tenuto sia in carcere che in regime di detenzione domiciliare", così come previsto dalle norme dell'ordinamento penitenziario che tendono a favorire il reinserimento sociale, ha ottenuto il beneficio della liberazione anticipata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento