Esche avvelenate a Licata, sei cuccioli trovati morti e 2 sono gravi

Il presidente dell'associazione "Delfini", Angelo Rinascente, è intervenuto sul posto, così come il veterinario dell'azienda sanitaria provinciale

(foto ARCHIVIO)

Sei cuccioli sono stati avvelenati, due lottano fra la vita e la morte e uno è stato conferito in un cassonetto per la raccolta dei rifiuti. Giornata infernale, quella di sabato, secondo quanto riporta il quotidiano La Sicilia, per i cani presenti a Licata. Nove gli animali coinvolti in quella che sembrerebbe essere una nuova mattanza, in via Silvio Pellico. Ma la scorsa settimana si erano registrati dei casi anche in via Palma.

Il presidente dell'associazione "Delfini", Angelo Rinascente, è intervenuto sul posto, così come il veterinario dell'azienda sanitaria provinciale di Agrigento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento