menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stop all'abbandono di rifiuti, arrivano le telecamere mobili sulla Sp80

Il Libero consorzio ha disposto una serie di controlli su alcune delle arterie "preferite" da chi non rispetta le regole della differenziata

Caccia aperta” a chi abbandona i rifiuti lungo le strade Provinciali. Nei prossimi giorni, lungo la Sp80 saranno infatti in servizio delle nuove telecamere mobili per sanzionare chi non rispetta le regole e i principi del vivere civile.

La presenza di attività di ripresa, tuttavia, saranno annunciate dalla presenza di alcuni cartelli appositi. Questo, spiegano dal corpo di Polizia provinciale, per evitare contestazioni, ma anche perché si spera che i cartelli, esattamente come avviene ad esempio in autostrada, possano spingere gli inquinatori a desistere, temendo la possibilità di salatissime multe da 600 euro.

Prima strada su cui si sarà operativi, dal 28 gennaio 2020 fino al 4 febbraio 2020, sarà appunto la Agrigento - Baiata Favara", dove sono presenti almeno un paio di punti in cui è estremamente ricorrente il fenomeno dell’abbandono di rifiuti. Non sarà comunque l’unica: è stato lo stesso commissario Di Pisa, infatti, a dare impulso agli uffici affinché provvedano a ridurre in modo significativo il fenomeno dell’inquinamento delle strade provinciali e delle aree extracomunali in generale.

Per questo la seconda fase interesserà un’altra strada particolarmente “amata” da chi abbandona i rifiuti, come è la Sp1 Quadrivio-Monserrato. Qui, ogni anno, vengono raccolte tonnellate di spazzatura di ogni tipo, le quali tendono a riformarsi in tempi molto molto brevi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento