menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Libero consorzio Agrigento, scerbatura strade provinciali

Particolare cura viene data anche al miglioramento della visibilità, specialmente nei punti critici delle strade interne dal tracciato particolarmente tortuoso o con restringimenti di carreggiata dovuti agli eventi franosi dei mesi scorsi

Il settore Infrastrutture stradali del Libero consorzio comunale (ex Provincia regionale) ha avviato le operazioni di scerbatura lungo le strade provinciali ed ex consortili. L’attività delle squadre dei cantonieri è iniziata dando priorità alle strade nei pressi delle località marine e in quelle vicine alle aree boscate, in modo da ripulire dalla vegetazione spontanea i bordi e le cunette delle sedi stradali, ottenendo il duplice risultato di un miglior decoro delle località interessate e della prevenzione dei possibili incendi, che spesso si originano proprio da sterpaglie lungo le strade e i terreni adiacenti.

Particolare cura viene data anche al miglioramento della visibilità, specialmente nei punti critici delle strade interne dal tracciato particolarmente tortuoso o con restringimenti di carreggiata dovuti agli eventi franosi dei mesi scorsi.

Tutti gli interventi sono effettuati dalle squadre di capicantonieri e cantonieri delle tre zone in cui è divisa la viabilità provinciale (zone centro-nord, ovest ed est) secondo le direttive dei rispettivi capigruppo tecnici. Allo stesso modo, ai proprietari, affittuari, conduttori e detentori, a qualsiasi titolo, di immobili e di terreni confinanti o limitrofi con tutte le Strade provinciali, è stato intimato di provvedere alla manutenzione di siepi e alberature (comprese le piante di alto fusto). In questo senso lo scorso mese di febbraio il direttore del Settore Infrastrutture Stradali ha emesso un’ordinanza (pubblicata all’albo pretorio on line del Libero consorzio e rilanciata dai Comuni con ordinanze parallele che riguardavano i tratti delle strade provinciali che interessano i centri abitati).

Gli interventi garantiscono la sicurezza della circolazione ed una miglior visibilità e leggibilità della segnaletica verticale, come peraltro previsto dal codice della strada. Il corpo di Polizia provinciale ed i capi cantonieri eleveranno, in caso di inosservanza delle disposizioni, le sanzioni previste dal codice della strada.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento