rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Controlli / Racalmuto

Lavoratore in nero e ponteggio montato da poche persone: nei guai imprenditore

Il quarantaduenne è stato denunciato alla Procura e gli sono state elevate ammende per 18.673 euro e sanzioni per 14.700 euro

Non ha assicurato il numero minimo di addetti al montaggio del ponteggio ed ha impiegato un lavoratore in nero sugli otto presenti nel cantiere edile allestito in via Regina Margherita. Un imprenditore di 42 anni è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento e gli sono state elevate ammende per 18.673 euro e sanzioni per 14.700 euro.

Ad effettuare il controllo, uno dei tanti che messi a segno nelle ultime settimane, sono stati i militari del Nil del comando provinciale dell’Arma e quelli della stazione. Verifiche, di fatto, indirizzate al contrasto e contenimento della diffusione del Covid-19 nell’ambiente di lavoro. Controlli che però fanno emergere, così come dimostrato da tutti i vari precedenti, altre presunte irregolarità.

Oltre a Canicattì, di recente, irregolarità analoghe a quelle di Racalmuto sono state accertate anche a Cammarata e a Licata dove vennero elevate ammende per complessivi 8.300 euro. A Montallegro, invece, le verifiche si sono concentrate anche su un bar, oltre che in un cantiere edile, e anche in quel caso scattarono multe per 12 mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratore in nero e ponteggio montato da poche persone: nei guai imprenditore

AgrigentoNotizie è in caricamento