rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Lasciano l'auto davanti la chiesa e vanno al matrimonio, al ritorno: lunotto fracassato e furto

I malviventi hanno asportato un sacchetto di carta con all’interno 100 euro in contanti, una sciarpa, delle chiavi, un paio di scarpe e altri oggetti

Lasciano la macchina, una Renault Megane, posteggiata nei pressi della chiesa Madre di Canicattì, dove prenderanno parte ad un matrimonio. Alla fine delle funzione, nel momento di riprendere la vettura – erano e 17,20 circa – la coppia si è subito resa conto che qualcuno, approfittando del fatto che il finestrino era stato lasciato leggermente socchiuso, hanno asportato un sacchetto di carta con all’interno 100 euro in contanti, una sciarpa, delle chiavi, un paio di scarpe e altri piccoli oggetti. I malviventi hanno inoltre rubato una tessere modello Bt rilasciata agli appartenenti della Guardia di finanza, nonché la carta di identità della donna. Fatta la scoperta, alla coppia non è rimasto altro da fare – fra choc e rabbia – che comporre il numero unico di emergenza: il 112. Dell’attività investigativa si sono subito occupati i poliziotti del commissariato di Canicatti che hanno, appunto, la raccolta di denuncia contro ignoti. Quanto si è registrato negli ultimi giorni, nel centro di Canicattì, non è altro che il secondo caso.

Nei giorni scorsi, infatti, ad una Volkswagen Golf, posteggiata sotto casa, venne sfondato il lunotto posteriore sfondato e dall’abitacolo i ladri portarono via un orologio da donna, marca Cronotec, e una collanina con cuoricino di bigiotteria. Durante la notte, dei balordi – ritenendo che quegli oggetti lasciati inavvertitamente in macchina, dalla moglie del proprietario, fossero di valore – ha danneggiato la vettura e messo a segno il furto. In via Regina Margherita a Canicattì, una volta scattato l’allarme, s’è precipitata una pattuglia delle Volanti del commissariato cittadino. I poliziotti hanno constatato il danneggiamento e raccolto la denuncia di furto formalizzata, a carico di ignoti, dalla proprietaria degli oggetti asportati. Adesso, delle due diverse indagini, si sta occupando proprio la polizia. Unico e solo l’interrogativo che ieri veniva posto fra gli investigatori: c’è sempre la stessa mano dietro? 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lasciano l'auto davanti la chiesa e vanno al matrimonio, al ritorno: lunotto fracassato e furto

AgrigentoNotizie è in caricamento