rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Il fenomeno / Lampedusa e Linosa

Barchino si capovolge e ventenne muore, salvato in extremis un bimbo di 4 anni: Procura apre inchiesta

All'hotspot di contrada Imbriacola sono, al momento, presenti 640 migranti, a fronte dei poco meno 400 posti disponibili. Per la mattinata è stato disposto, dalla Prefettura di Agrigento, il trasferimento di 127 persone che in serata giungeranno a Porto Empedocle

Ore 13,20. Altri 79 migranti su due diversi barchini sono stati soccorsi, al largo di Lampedusa, dalle motovedette Cp 327 e Cp 306 della Guardia costiera. Sul primo natante c'erano 38 persone, fra cui 9 donne, originarie di Burkina Faso, Costa d'Avorio, Gambia, Guinea e Mali. Sul secondo erano invece in 41, fra cui 9 donne e 1 minore, delle stesse nazionalità e in più Nigeria e Camerun. Salgono a 5, con un totale di 150 persone, gli sbarchi a partire dalla mezzanotte.

Ore 12,35. Un bambino di 4 anni, finito in acqua a causa del barchino che s'è ribaltato al largo di Lampedusa, è stato salvato appena in tempo dai militari della Capitaneria di porto. Il piccolo era già colato a picco e rischiava di annegare, i militari lo hanno salvato e quando lo hanno adagiato sulla motovedetta gli sono state praticate manovre rianimatorie. Sbarcato sul molo Favarolo, il bimbo, in condizioni preoccupanti, è stato trasferito al Poliambulatorio dove, dopo alcune ore, il piccolo è stato stabilizzato e poi si è ripreso.  

Ore 11,50. La Procura di Agrigento, con il reggente Salvatore Vella, ha aperto un fascicolo d'inchiesta, a carico di ignoti, per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e morte quale conseguenza di altro reato dopo che a molo Favarolo è arrivato il cadavere di un ventenne. La Guardia costiera, ieri, al largo di Lampedusa, ha soccorso 55 migranti, fra cui 11 donne e 4 minori, finiti in acqua. Il natante di 7 metri, partito da Sfax in Tunisia, sul quale viaggiavano si è, all'improvviso, ribaltato, facendo finire tutti gli occupanti in acqua. Secondo le prime testimonianze raccolte, non vi dovrebbero essere dispersi. Il cadavere del ventenne, originario del Burkina Faso, è stato recuperato.  

Ore 11. Quattro tunisini sono stati bloccati, dopo essere sbarcati, sul lungomare Rizzo, nei pressi del porto nuovo. Ad accorgersi dei migranti sono stati i militari della Guardia di finanza. Altri 34, originari di Burkina Faso, Costa d'Avorio, Gambia, Guinea e Mali, sono stati invece soccorsi al largo da una motovedetta della Capitaneria. Nel gruppo, partito da Sfax in Tunisia, anche quattro donne. Salgono a tre, con un totale di 71 migranti, gli sbarchi avvenuti a partire dalla notte. 

Ore 7,40. Trentatré tunisini, fra cui 7 donne e 8 minori, sono sbarcati durante la notte a Lampedusa dopo che l'imbarcazione di 6 metri sulla quale viaggiavano è stata soccorsa dalla motovedetta Cp 273 della Guardia costiera.

Ieri, sull'isola, ci sono stati 6 sbarchi con un totale di 286 persone. Su una delle imbarcazioni soccorse è stato trovato anche il cadavere di un giovane, la salma si trova adesso alla camera mortuaria del cimitero di Cala Pisana. 

All'hotspot di contrada Imbriacola sono, al momento, presenti 640 migranti, a fronte dei poco meno 400 posti disponibili. Per la mattinata è stato disposto, dalla Prefettura di Agrigento, il trasferimento di 127 persone che in serata giungeranno a Porto Empedocle.   

(Aggiornato alle ore 13,21)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barchino si capovolge e ventenne muore, salvato in extremis un bimbo di 4 anni: Procura apre inchiesta

AgrigentoNotizie è in caricamento