Cronaca Lampedusa e Linosa

"Pesca di frodo davanti a Lampedusa": bloccati 2 pescherecci egiziani, denunciate 29 persone

Nel giro di 48 ore, il dispositivo aeronavale della guardia di finanza - impegnato nel pattugliamento anti immigrazione - ha sorpreso due imbarcazioni

Pescherecci egiziani sorpresi a pescare nelle acque territoriali italiane, nelle acque antistanti a Lampedusa. Non è la prima volta che accade, né forse sarà l'ultima. Però lo scorso fine settimana, nel giro di 48 ore, il dispositivo aeronavale della guardia di finanza - impegnato a Lampedusa nel pattugliamento anti immigrazione - ne ha sorpresi e bloccati due.

Il primo è stato avvistato venerdì da un elicottero delle Fiamme gialle. Era impegnato in attività di pesca a strascico a solo 4 miglia dall’isola. Due guardacoste della Guardia di finanza, uno dei quali stava già operando su un barcone proveniente dalla Libia carico di immigrati, sono entrati in azione. Il peschereccio è stato scortato in porto dove i finanzieri, in collaborazione con la Capitaneria di porto, hanno proceduto a sequestrare l’attrezzatura da pesca ed a denunciare i 15 membri dell’equipaggio, tutti cittadini egiziani. L'ipotesi di reato contestata è pesca di frodo in acque nazionali.

Episodio analogo, poi, nella serata di domenica, Un peschereccio - sempre egiziano - era ad 11 miglia dalla costa ed è stato avvistato al radar dalla Marina militare. Un pattugliatore delle Fiamme gialle è, dunque, intervenuto riscontrando che gli egiziani stavano effettuando pesca a strascico. Anche questo motopesca è stato scortato in porto a Lampedusa dove è stata sequestra l'attrezzatura e dove sono stati denunciati 14 membri dell'equipaggio.

guardia di finanza -6-4

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pesca di frodo davanti a Lampedusa": bloccati 2 pescherecci egiziani, denunciate 29 persone

AgrigentoNotizie è in caricamento