rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Santo Stefano Quisquina

La tragedia di Santo Stefano, piccoli segnali di reazione della bambina ferita

L'arciprete: "Accompagniamo la piccola in questa battaglia per la vita con la preghiera. E’ figlia della sua famiglia, ma la sentiamo figlia di tutta la comunità”

La piccola è tenuta in coma farmacologico. Il quadro clinico è invariato e la prognosi sulla vita resta riservata. Ma dall'ospedale dei Bambini di Palermo sembrano arrivare segnali positivi. Pare che i medici intravedano piccoli segnali di reazione e dunque una speranza concreta di miglioramento.

La bambina ferita è in coma farmacologico 

“Vogliamo esprimere la nostra solidarietà – ha detto l’arciprete Antonino Massaro - . Non c’è famiglia a Santo Stefano che non abbia sentito questa tragedia, siamo tutti scioccati. Una mamma di famiglia, un bambino di 4 anni che perdono la vita e la sorellina in gravi condizioni sono una sofferenza lancinante. Abbiamo pensato di manifestare la nostra amicizia, il nostro appoggio con un momento di preghiera. E alla fiaccolata oltre a tutta la comunità – ha annunciato l’arciprete – saranno presenti, hanno annunciato spontaneamente la loro partecipazione, i sindaci di Cianciana, di Alessandria della Rocca, di Bivona: tutti i Comuni montani. Anche questo è un gesto di amicizia, di solidarietà nei confronti dei familiari delle vittime e della nostra comunità. Per quanto riguarda la piccina, ci sono piccoli segnali di miglioramento. La accompagniamo in questa battaglia per la vita con la preghiera. E’ figlia della sua famiglia, ma la sentiamo figlia di tutta la comunità”.

Trauma cranico e contusione polmonari per la piccola   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia di Santo Stefano, piccoli segnali di reazione della bambina ferita

AgrigentoNotizie è in caricamento