Cronaca

Sanzioni per abbandono dei rifiuti? Centinaia mai spedite ai trasgressori

La questione è stata posta nei giorni scorsi nel corso di una riunione tecnica: le somme in larga parte andranno al Libero consorzio

La campagna da un punto di vista comunicativo fu, per un lungo periodo, martellante: "porci", "lanciatori seriali" furono definiti coloro che venivano via via sorpresi da pattuglie della polizia municipale o dalle "fototrappole" ad abbandonare rifiuti per strada.

Innumerevoli gli annunci di sanzioni elevate - molte delle quali da diverse centinaia di euro -, ma queste multe poi sono state effettivamente inviate ai trasgressori? La risposta è no, o almeno, non ancora.

La questione è stata sollevata pare nei giorni scorsi durante un incontro svoltosi con le ditte che svolgono il servizio di igiene ambientale, il Comune e gli uffici. Durante il confronto sarebbe appunto emerso che, dentro un cassetto del settore Ambiente vi fosse ancora qualche centinaio di sanzioni da spedire. 

Questo, nei fatti, vanificando le attività di controllo e sanzione - che come noto si è poi fermato per lungo periodo - dato che chi ha ricevuto (e in lunga parte accartocciato e buttato) una sanzione, non ha poi ricevuto il dovuto accertamento a casa, ritenendo quindi alla fine di averla "fatta franca".

Adesso si attende di comprendere cosa farà la nuova amministrazione comunale, se trasmetterà le carte agli uffici per provvedere o meno alla notifica di avvisi che - va detto - in larga parte non consentiranno nemmeno al Comune di incassare qualcosa, dato che le somme introitate andranno alla Regione. Dietro questa scelta, del resto, ci potrebbero essere proprio problematiche di tipo economico: servono le risorse necessarie per gli avvisi (qualche migliaio di euro) e probabilmente tutto si sposterà di qualche mese.

I "porcellini", come li definiva qualcuno, sono avvisati: forse sta arrivando il "lupo cattivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanzioni per abbandono dei rifiuti? Centinaia mai spedite ai trasgressori

AgrigentoNotizie è in caricamento